campeggi-in-campania.it
Home Feste e Sagre - Febbraio


Cerca Camping e Village per:


Last Minute & Offerte

RESIDENCE VIGNA DEL MARE (Palinuro)

SUPER SCONTI 2013

SCONTO di € 150,00 nella settimana dal 15 al 22 Giugno, se abbinata alla settiman...


Villaggio LA FRANCESCA (Scario) - Salerno

OFFERTE SPECIALI 2013

SPECIALE PER DUE SETTIMANE
Offe...


OLIVETO camping Village (Villammare)-Salerno

PROMOZIONI 2013
MAGGIO - GIUGNO
solo pernottamento

€ 20,00 a person...



News

Scopri le bandiere blu 2012!

È la provincia di Salerno a farla da padrone in Campania con ben 11 bandiere blu assegnate sulle 13 totali.
I comu...

[15/05/2012]

Banner

Feste e Sagre della Campania - Febbraio



Candelora


Località: Frattaminore (NA)



Periodo: FebbraioData: 2 febbraio

Contatti
tel: 081 5058218
Google Map

Descrizione

Festeggiamenti solenni nella chiesa patronale di San Simeone profeta, in Frattaminore, per la solennità della Candelora, festa della luce. Si rinnoverà il popolare dono dei ‘confetti ricci della Candelora’ che avviene da oltre duecento anni. Come da tradizione, ci sarà la rievocazione scenografica dell’incontro tra San Simeone e la Vergine Maria che è il momento fondamentale dei festeggiamenti religiosi.










S. Antonino


Località: Sorrento (NA)



Periodo: FebbraioData: 14 febbraio

Contatti
tel: 081 8773510
I camping a Sorrento (NA)Google Map

Descrizione

Fortemente attaccati ai valori della fede cristiana, i sorrentini, ogni anno, si preparano a celebrare, con grande intensità, i festeggiamenti in onore del santo protettore della città: Sant’ Antonino. La festa del santo protettore è vissuta con grande emozione e con una carica partecipativa che lascia il segno e supera qualsiasi altro avvenimento di fede e di pietà popolare. Al punto di poter essere considerato un appuntamento annuale capace di suggestionare anche quanti, proprio in occasione di questa ricorrenza, abbiano l’ opportunità di visitare il Capoluogo della Penisola Sorrentina. Manifestazioni di fede e celebrazioni religiose si susseguono secondo tradizioni secolari, cui si aggiungono espressioni folcloristiche capaci di procurare emozioni forti anche in chi non è cristiano. A catalizzare le maggiori attenzioni, in ogni caso, è la processione devozionale - prevista per la mattina del 14 febbraio di ogni anno – in occasione della quale una statua d’ argento che raffigura il santo patrono, viene portata in giro lungo le principali strade della città accompagnata dalle autorità religiose, da quelle civili e militari oltre che dal popolo.










S. Biagio


Località: Mugnano di Napoli (NA)



Periodo: FebbraioData: 3 febbraio

Contatti
tel: 081 5710111
Google Map

Descrizione

Per celebrare San Biagio, patrono di Mugnano, il 3 febbraio è usanza popolare recarsi nella chiesa a lui dedicata, addobbata con drappi rossi e gialli per l'occasione, e farsi ungere la gola con l' "olio di San Biagio", protettore della gola. La festa prosegue con la processione del Santo che sfila lungo le vie del paese, mentre sui balconi le donne stendono le migliori coperte ricamate a mano in segno di reverenza. Per alcuni giorni la centralissima via Napoli, abbellita con le luminarie, accoglie bancarelle con ogni tipo di leccornia tra cui c'è il caratteristico "turrone e San Bias". La festa si chiude la domenica successiva con un grande show notturno di fuochi artificiali.










S. Biagio


Località: Prata Sannita (CE)



Periodo: FebbraioData: 2 febbraio

Contatti
tel: 0823 941069
Google Map

Descrizione

S. Biagio viene festeggiato nella Parrocchia di S. Maria delle Grazie nel Borgo Medioevale di Prata, alla Celebrazione segue una processione lungo le vie del paese della statua lignea del Santo. E' una festa molto sentita anche dai paesi limitrofi, i cui abitanti per l'occasione intervengono numerosi, anche per la Fiera che si tiene nei pressi del Convento di San Francesco, e per la tradizionale unsione della gola con olio benedetto, di cui i Santo è protettore.










Sagra del Maiale e della Salsiccia


Località: Senerchia (AV)



Periodo: FebbraioData: 28 febbraio

Contatti
tel: 338 8120560 (Pro Loco)
Google Map

Descrizione

La festa gastronomica di prodotti esclusivamente nostrani è un ritrovo per degustare salsicce e costate di suino alla brace, soffritto di carne suina e peperoni, un primo piatto tipico locale. Il buon vino rosso locale, la musica folkloristica e gli immancabili falò riscalderanno una magnifica serata invernale dal sapore agreste. La sagra nasce nel 1989 per festeggiare la macellazione del maiale e la separazione del lardo, della cotenna e delle carni. Negli ultimi anni la manifestazione ha contribuito a rafforzare il legame con le comunità senerchiesi all'estero che, dal resto d'Italia e del mondo, tornano in questa occasione per rivivere le proprie tradizioni e riabbracciare i propri cari con la presenza di un nutrito gruppo. La manifestazione è una vera e propria festa gastronomica all'aperto con tutti i prodotti tipici: si va dalle salsicce e costate di maiale alla brace, al pane casereccio per finire con la pasta e fagioli. Il vino rosso locale e la musica folk fanno da contorno alla festa. Nei Monti Picentini, Senerchia è inserita in un contesto di rara bellezza. L'oasi del WWF Valle della Caccia, a 3 Km dal centro di Senerchia, rappresenta l'area più interessante, dal punto di vista naturalistico, di tutto il massiccio dei Monti Picentini. Per gli amanti della natura e non solo, Senerchia è sicuramente un luogo protetto dai bagliori delle grandi città, custode di una vita semplice che segue i ritmi della natura, terra di dolce campagna, dominio del verde e dei fiori.